Alcuni contenuti non sono disponibili poiché hai disabilitato i cookie. 

Per accedere a questi contenuti puoi abilitare i cookie: fai clic per registrare le tue preferenze sui cookie.

Crema solare antiage per il viso: come sceglierla

Prendere il sole, soprattutto in estate, non è solo piacevole dal punto di vista estetico ottenendo una tintarella invidiabile, ma fa bene alle ossa e alla circolazione sanguigna per l’alto apporto di vitamina D. Anche la pelle riceve i suoi benefici, ma bisogna prestare attenzione a non esagerare e ad applicare i filtri corretti per evitare che la danneggi, soprattutto dopo una certa età.

In questo post parliamo di:

Come scegliere la crema solare antiage  per il viso


Ogni pelle ha esigenze diverse e ogni viso, in special modo dopo gli ‘anta, necessita di determinate cure. In generale, con l’età l’idratazione diminuisce di pari passo con la produzione di collagene e la pelle tende a spegnersi, seccarsi e rilasciarsi, dando origine alle tanto temute rughe e zampe di gallina. I raggi UV, se presi a lungo, diventano ancor più dannosi e la protezione solare dovrà essere piuttosto alta anche per impedire il formarsi di fastidiose macchie.

Una buona crema solare, quindi, sul viso avrà un fattore di protezione tra i 20 e i 50, a seconda del fototipo e del tempo di esposizione. Una pelle molto chiara, magari con tendenza a efelidi, necessiterà sempre di una schermatura quasi totale, mentre su pelli più scure si possono usare filtri più leggeri.

Non dovranno mancare agenti idratanti come olio d’oliva, di cocco o burro di karité che ammorbidiscono la pelle senza ungerla ed estratti di vitamina A, un antiossidante naturale. Tale vitamina impedisce ai radicali liberi presenti nell’aria e responsabili dell’invecchiamento cutaneo di danneggiare i tessuti. Un effetto similare è dato anche dalla vitamina C, che in più riduce e previene le macchie da iperpigmentazione.

Infine, la vitamina E non dovrà mancare nella crema solare per il viso da portare in spiaggia, perché riattiva il metabolismo cellulare e protegge in sinergia con i filtri solari.

Leggi anche : Vitamina A: dove si trova e i principali benefici per la pelle , Vitamina C: alleato di bellezza

Solari da città: protezione anche non in spiaggia


Contrariamente a quanto si possa pensare, la protezione solare non è solo prerogativa del mare e delle vacanze: anche in città o in montagna si devono applicare i filtri corretti. Il sole si può prendere anche passeggiando per negozi, facendo trekking e persino rimanendo in coda sull’autostrada con il finestrino abbassato.

In più, l’aria cittadina è spesso pregna di smog e inquinamento, quindi terreno fertile per i tanto temuti radicali liberi che accelerano i processi d’invecchiamento. Occorre quindi impiegare formulazioni ricche delle già citate vitamine, al fine di ottenere un vero e proprio scudo protettivo contro raggi UV e stress ossidativo, mantenendo al contempo la pelle idratata.

Un ultimo consiglio, è bene utilizzare la crema solare anche durante tutta la stagione invernale, anche quando il cielo e coperto e sembra che non ci sia troppa luce poiché i raggi solari penetrano anche attraverso le nuvole e possono danneggiare la nostra cute. Utilizzare una protezione solare anche in questo periodo è sicuramente una delle mosse vincenti per proteggere dall’invecchiamento cutaneo la nostra pelle.

Solari viso antiage: le migliori


Tra i migliori solari da città, c’è sicuramente il pratico e versatile Sunbrush Mineral di Isidin che consta in un pennello pronto all’uso. Basta dare dei leggeri colpetti fin quando il prodotto non comincia a impregnare il pennello e stenderlo direttamente sul viso. I minerali contenuti sono ricchi di antiossidanti e il fattore di protezione è 30. Il grosso vantaggio di questo solare è che si può portare in borsetta e utilizzare ovunque, in ogni momento della giornata perché rispetta le pelli più sensibili e ha una texture morbida che non unge neanche quando fa molto caldo.

sunbrush mineral una comodissimo solare per proteggere la pelle anche in città

Per una protezione ottimale anche in spiaggia, sono ottimi i solari Sun Defence della Lepo che estendono la loro azione antiage anche a dopo l’esposizione al sole. Ogni singolo ingrediente deriva da coltivazioni biologiche, quindi è altamente tollerato su ogni pelle e i fattori di protezione vanno dal più basso al più alto, a seconda del fototipo.

 

creme solari bio antiage -myfloreschic .jpg

Altri ottimi prodotti sono  Heliocare 360°, una linea di fotoprotezione avanzata del marchio Difacooper. Una linea di prodotti fotoimmuneprotettiva, sistemica e topica.

Personalmente ho provato e utilizzo spesso il fluido cremoso con attività antiossidante e l’airtel che si presenta con un dosatore a spruzzo .

crema solare antiage

Da non dimenticare anche la linea Bronzea di Physionatura  composta da crema sodale viso, crema solare corpo e bagno schiuma. Questa linea contiene acido ialuronico, che aiuta a combattere l’invecchiamo cutaneo.

Ricca di miele, carota, papaya e vitamina E, è una linea adatta a tutti i tipi di pelle, in particolare quelle più mature che necessitano di una maggiore protezione e idratazione.

Alla prossima!

 

Seguimi anche su Facebook Instagram

 

Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su facebook

Le recensioni e review presenti in questo blog sono frutto della mia esperienza personale, così come le opinioni espresse nei post.

per te

un ebook in regalo

Poker-copertine

Iscriviti alla newsletter MyFloreschic e ricevi in regalo un ebook con tanti consigli utili per la tua bellezza.

Per te

un ebook in regalo

Iscriviti alla newsletter MyFloreschic e ricevi in regalo un ebook con tanti consigli utili per la tua bellezza.

Questo sito utilizza cookie per migliorare l’esperienza di navigazione e raccogliere statistiche anonime sul suo utilizzo. Mentre alcuni cookie sono abilitati automaticamente, altri cookie possono essere disattivati. Per i dettagli leggi la Privacy Policy.

Attivando tutti i cookie ci aiuti a migliorare la tua esperienza sul sito.

Alcuni contenuti non sono disponibili poiché hai disabilitato i cookie. 

Per accedere a questi contenuti puoi abilitare i cookie: fai clic per registrare le tue preferenze sui cookie.