Alcuni contenuti non sono disponibili poiché hai disabilitato i cookie. 

Per accedere a questi contenuti puoi abilitare i cookie: fai clic per registrare le tue preferenze sui cookie.

Beauty routine per pelli mature: i segreti della skincare over 50

Dopo i 50 anni, il corpo di una donna subisce le modifiche più profonde, soprattutto a causa della menopausa che porta a squilibri ormonali importanti. Ciò si ripercuote su molti aspetti della vita, ma è piuttosto evidente sulla pelle. Idratazione, collagene e tonicità data dall’elastina non sono più quelle di una volta perché il turnover cellulare rallenta considerevolmente. Bisognerà, quindi, mettere in atto una vera e propria beauty routine per pelli mature per ovviare a questi inconvenienti e rivitalizzare il viso. 

Beauty routine over 50:

come prendersi cura della pelle con gesti quotidiani

La beauty routine per pelli mature inizia la mattina e termina solo la sera, con l’applicazione di sieri che agiscano durante la notte. Una cura h 24, quindi, che sarà diversificata a seconda dei momenti della giornata e anche del tipo di pelle.

In generale, una delle parole d’ordine più importanti è: idratazione. Oltre ad avere meno collagene, infatti, una pelle matura trattiene meno acqua e occorre intervenire spesso per illuminarla. Questo significa anche evitare di esporsi troppo al sole e ai dannosi raggi UV, che asciugano l’epidermide.

Infine, tra i gesti quotidiani da fare sempre per garantire alla pelle del viso tonicità e bellezza, figura anche l’alimentazione. Ogni strato di pelle, infatti, è lo specchio di ciò che si trova nell’organismo. Per sostenere il sistema connettivo anche dall’interno, ad esempio, è bene mangiare alimenti ricchi di preziosi Omega3. Pesce, avocado e olio di oliva sono solo alcuni dei cibi che fanno bene alla pelle e sono anche buoni. Vietati, invece gli eccessi alimentari, alcool incluso e stop ad abitudini nocive (su più fronti) come il fumo.

Detergere il viso: i consigli

Per una corretta detersione del viso, sarebbe sempre opportuno innanzitutto scegliere prodotti dal ph neutro e senza elementi aggressivi, quali alcool o altri prodotti profumati che inaridiscono la pelle. Va mantenuta bilanciata, infatti, la produzione di sebo senza limitarla ma neanche stimolandola eccessivamente. Una pelle secca è alla base dell’invecchiamento cutaneo, una grassa può portare alla comparsa di fastidiosi brufoli o acne.

leggi anche : come trattare la pelle secca del viso

Anche lavare il viso troppo spesso è controproducente perché altera questo equilibrio delicato ed è facile accorgersi di ciò soprattutto osservando le mani. Chi le usi di frequente per lavare i piatti, ad esempio, tende ad averle screpolate e arrossate e ciò non dipende solo da eventuali detergenti aggressivi. I pori della pelle si danneggiano con i lavaggi frequenti e, paradossalmente, questo asciuga l’epidermide, ottenendo l’effetto contrario.

D’estate o quando fa molto caldo, se si sente la necessità di sciacquarsi spesso il viso, meglio usare solo l’acqua corrente o addirittura tamponarlo con un asciugamano un po’ umido.

Prodotti bio e naturali per la skincare over 50

Per prendersi cura della pelle del viso dopo i 50 anni, usando solo prodotti naturali, ci si può orientare sul biologico. Montaldo e Lepo , ad esempio, propongono un prodotti detergenti e idratanti adatto a tutti i tipi di pelle.

Per esempio L’olio ricco detergente di Montalto a base di olio di oliva e olio di mandorle dolci, per il viso.

 

detergenti viso -myfloreschic.jpg

O  lo struccante bifasico occhi della Lepo, con acqua di camomilla e malva, per levare ogni traccia di impurità e trucco dai nostri occhi.

Per nutrire senza ungere e aggiungere anche gli importanti effetti antinvecchiamento, è possibile usare a con acqua di rose, burro di karité ed estratti di soia, notoriamente antiage. Acido ialuronico e posidonia di Sicilia (una pianta acquatica) sono invece gli ingredienti principali di una crema giorno e notte della Maressentia che si chiama, per l’appunto, Posidonia.

In realtà, oltre a questi ottimi prodotti bio, esistono rimedi altrettanto naturali “a chilometri zero”, da trovare direttamente in casa: l’olio extravergine di oliva, ad esempio, è un ottimo idratante ed emolliente; la banana è un insospettabile antietà che previene le rughe e contrasta la pelle secca; il miele combatte i radicali liberi responsabili dell’invecchiamento cutaneo, mentre lo yogurt idrata e illumina il viso, donando anche morbidezza ed elasticità.

L’importanza di struccarsi 


Una beauty routine per pelli mature dovrebbe sempre prevedere anche struccanti adeguati. Questo perché il trucco, per quanto possa essere di ottima qualità, è un elemento estraneo alla pelle e può stressarla se rimane sul viso per troppe ore. 

Le impurità vanno rimosse quindi con cura, perché contribuiscono all’invecchiamento cutaneo, creando zone sensibili alla comparsa di brufoli o seccando la pelle. I radicali liberi, in effetti, si trovano anche nell’aria, specie se inquinata, e su un viso truccato gli elementi nocivi rimangono intrappolati più facilmente.

Appena possibile, quindi, si deve rimuovere ogni traccia di trucco a partire dagli occhi, utilizzando un buon detergente che elimina anche le tracce di un mascara waterproof e proseguendo con un siero idratante che agisca a fondo, depurando i pori. Dopo aver risciacquato con abbondante acqua tiepida, si può passare al tonico, che avrà il compito di rinvigorire il viso riequilibrandone il PH. 

Molto utile anche la tecnica della doppia detersione  un vero e proprio trattamento antiage. Pochi e semplici passaggi per avere la pelle pulita in profondità e pronta a ricevere i trattamenti successivi.

Una crema notte leggera e adatta al proprio tipo di pelle completerà la pulizia quotidiana del trucco e rigenererà le cellule stanche fino al mattino dopo.

Sulle pelli più mature e segnate è consigliabile scegliere delle creme a base di Vitamina A o retinolo.

Skincare beauty routine per pelle matura


In generale, la beauty routine per le pelli over 50 dovrebbe prevedere più o meno tutti questi passaggi e non solo.

Naturalmente, si parte dalla prevenzione, perché le inesorabili rughe e segni del tempo siano meno evidenti possibile: alimentazione, protezione solare e utilizzo dei detergenti giusti che rispettino la pelle del viso sono alcune delle mosse chiave da impiegare tra i 30 e i 40 anni.

Successivamente, quando ormai il sistema connettivo diminuisce i livelli di produzione di collagene, è bene intervenire con creme da giorno ricche di acido ialuronico e retinolo (la vitamina A). Questi due ingredienti stimolano il metabolismo cellulare, contrastano le rughe e rimpolpano la pelle rilasciata. Mai dimenticare, poi, la componente idratante ed emolliente sia nella crema da stendere sul viso che per i sieri specifici del contorno occhi o labbra, ovunque ci sia bisogno di “intrappolare” molecole d’acqua per evitare che l’epidermide si secchi troppo.

Prima di applicare il trucco giornaliero, meglio stendere uno strato protettivo di siero o crema idratante, che avrà il duplice compito di creare una sorta di barriera tra la pelle e il trucco, e contribuire a fissarlo meglio. 

Se, a ogni età, bisognerebbe sempre usare filtri solari per prevenire gli effetti dei radicali liberi e dei raggi UV, dopo gli ‘anta questa diventa una specie di parola d’ordine. Soprattutto d’estate, occorre proteggersi e non solo sul viso, ma su tutto il corpo.

Si può anche ricorrere a maschere specifiche per nutrire e rimpolpare il volto e, un paio di volte a settimana, eliminare le cellule morte con un buono scrub.

Come visto, struccarsi la sera è indispensabile ma sempre con prodotti efficaci e adatti. La coccola finale della beauty routine, invece, sarà rappresentata dalla crema notte che lavorerà sulla pelle mentre si riposa.

 

seguimi anche su Facebook Instagram

 

Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su facebook

Comments (0)

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Le recensioni e review presenti in questo blog sono frutto della mia esperienza personale, così come le opinioni espresse nei post.

Questo sito utilizza cookie per migliorare l’esperienza di navigazione e raccogliere statistiche anonime sul suo utilizzo. Mentre alcuni cookie sono abilitati automaticamente, altri cookie possono essere disattivati. Per i dettagli leggi la Privacy Policy.

Attivando tutti i cookie ci aiuti a migliorare la tua esperienza sul sito.

Alcuni contenuti non sono disponibili poiché hai disabilitato i cookie. 

Per accedere a questi contenuti puoi abilitare i cookie: fai clic per registrare le tue preferenze sui cookie.